Il padrone di casa che voglia trattenere la cauzione versata dall’inquilino all’atto della sottoscrizione del contratto di affitto deve avviare subito una causa chiedendo al giudice di quantificare i danni subiti dall’appartamento.

Immaginiamo che un inquilino voglia lasciare la casa, dove è stato in affitto, per trasferirsi in un’altra; così si rivolge al proprietario per riavere indietro la cauzione che aveva versato all’atto della firma del contratto quando è entrato nell’appartamento. Tuttavia il proprietario, come spesso succede in questi casi, fa “orecchie da mercante” e dice che vuole tenersela per riparare l’appartamento dai piccoli danni lasciati dall’inquilino, per dare una mano di pittura e fare qualche lavoretto di manutenzione. Ne parte una discussione sugli importi che è giusto utilizzare per tali interventi. Da un lato, l’inquilino che, ovviamente, vuole andare sul risparmio ….

Continua su laleggepertutti.it al seguente indirizzo: http://www.laleggepertutti.it/134193_affitto-la-cauzione-va-restituita-allinquilino

Autore:  Redazione

Sito Web: www.laleggepertutti.it

Share This

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other