L’agevolazione resta valida anche quando l’acquirente non rispetta il requisito dichiarato di svolgere l’attività lavorativa nel comune di ubicazione dell’immobile.

Con la risoluzione n. 53/E pubblicata oggi 27 aprile, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’agevolazione prima casa resta valida anche quando l’acquirente non rispetta il requisito dichiarato di svolgere l’attività lavorativa nel comune di ubicazione dell’immobile, ma ha ancora tempo per trasferire la residenza nello stesso comune, a patto che si impegni per iscritto a farlo entro 18 mesi dall’acquisto.

 

 

Continua su laleggepertutti.it al seguente indirizzo: http://www.casaeclima.com/ar_31070_agevolazione-prima-casa-entrate-entro-diciotto-mesi-puo-ancora-scegliere-tra-lavoro-residenza.html

Sito Web: www.casaeclima.com

Share This

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other