In Lombardia le Conservatorie chiuse bloccano mutui e rogiti

Da in Articles con 0 Comments

Conservatorie “chiuse per virus” almeno fino al 3 aprile in Lombardia. E Così chi deve stipulare un rogito indifferibile, magari previo mutuo bancario, o va verso la scadenza dei crediti fiscali per l’acquisto della prima casa resta, di fatto, bloccato. La denuncia arriva dal Consiglio notarile di Milano, presieduto dal notaio Carlo Munafò, che spiega: «poichè le norme più restrittive varate dalla Regione Lombardia hanno chiuso tutti gli uffici pubblici, comprese le Conservatorie dei registri immobiliari, gli atti, che possono essere trasmessi telematicamente dai notai, non possono essere trascritti. Ma questo, di fatto, blocca le compravendite. Perchè se in un rogito c’è di mezzo una banca alla quale non si può assicurare che l’ipoteca verrà iscritta immediatamente, questa non eroga il finanziamento e il sistema si paralizza».

Un tema che interessa le famiglie, ma anche le piccole imprese. «E’ quello che è successo – spiega ancora Munafò – pochi giorni fa a un piccolo imprenditore. Attendeva un mutuo importante, ma nell’impossibilità di poter effettuare in tempi certi l’iscrizione ipocetaria, la banca si è tirata indietro, l’atto non è stato stipulato e l’imprenditore si è trovato in crisi di liquidità. Questo rischia di danneggiare la filiera, soprattutto immobiliare e delle costruzioni».

 

 

Continua su Ilsole24ore.com al seguente indirizzo: https://www.ilsole24ore.com/art/in-lombardia-conservatorie-chiuse-bloccano-mutui-e-rogiti-ADNTX9F?fbclid=IwAR1vAP-RoX_Zb8pzOyYUeJuf0Ztn8FNiU29WLAdMrT0vEYuQCuuqaM663bQ

Autore: Laura Cavestri

Sito Web: www.ilsole24ore.com

Share This

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other