fbpx

Prescrizione quote condominiali

By in Articles with 0 Comments

Recupero crediti in condominio: quali sono i termini per riscuotere le somme dei contributi di ordinaria e straordinaria amministrazione da parte dell’amministratore?

Tra gli svariati compiti che la legge attribuisce all’amministratore di condominio vi è quello della riscossione delle quote che ogni proprietario è tenuto a versare. Il recupero dei crediti è un’attività che avviene oggi in modo molto più celere rispetto al passato. Difatti l’amministratore, senza bisogno di convocare l’assemblea per farsi autorizzare, deve procedere – entro massimo sei mesi dall’approvazione della spesa – nei confronti dei condomini morosi. Si tratta di un vero e proprio obbligo che grava sul rappresentante del condominio, a pena di responsabilità personale. L’amministratore è così tenuto a nominare autonomamente un avvocato di propria fiducia, senza sottoporre il nominativo all’assemblea. Il legale dovrà richiedere in tribunale un decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo. Ma fino a quando può farlo? Quando scade il credito del condominio? La prescrizione delle quote condominiali è un argomento che cruccia molti debitori; per cui cerchiamo di vedere cosa prevede la legge a riguardo.

 

 

 

Continua su laleggepertutti.it al seguente indirizzohttps://www.laleggepertutti.it/182988_prescrizione-quote-condominiali

Autore: Redazione

Sito Web: www.laleggepertutti.it

Share This

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other