Il deposito del prezzo della vendita presso il notaio potrà essere effettuato anche per gli accordi precedenti all’entrata in vigore della legge sulla concorrenza

Il 29 agosto scorso è entrata in vigore la legge sulla concorrenza e sul mercato [1]. Tra le tante novità introdotte vi è quella concernente la possibilità per il venditore e l’acquirente di consegnare in deposito al notaio il prezzo della compravendita.  Tale previsione sicuramente rende più certi gli acquisti e più “al sicuro” le somme (detenute appunto dal notaio). Ma un interrogativo sorge spontaneo: la previsione in commento vale solo per le compravendite future o anche per quelle stipulate in passato? Il prezzo della vendita affidato al notaio vale anche per gli accordi precedenti o solo per quelli futuri? A tanto cercheremo di rispondere con il presente articolo. Prima, però, facciamo il punto della situazione.

 

 

Continua su laleggepertutti.it al seguente indirizzohttps://business.laleggepertutti.it/24854_prezzo-della-vendita-al-notaio-vale-anche-per-il-passato

Autore: Annamaria Zarrelli

Sito Web: www.laleggepertutti.it

Share This

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other