La sanatoria di un abuso edilizio può essere concessa solo se la costruzione è conforme al piano regolatore vigente al momento della realizzazione dell’opera e della richiesta di sanatoria.

Se contro il processo penale per il reato di abuso edilizio c’è sempre la “scappatoia” della prescrizione, contro invece l’ordine di demolizione ci sono ben poche chances atteso che esso non si prescrive mai e può essere intimato anche a distanza di numerosi anni dall’edificazione. Sicuramente l’asso nella manica che può giocare chi ha realizzato l’abuso edilizio è la richiesta di sanatoria. Ma non sempre è così facile. Difatti, un abuso edilizio non è sanabile quando è in contrasto con gli strumenti urbanistici vigenti sia al momento della realizzazione dell’opera sia al momento della richiesta di sanatoria.

Continua su laleggepertutti.it al seguente indirizzohttp://www.laleggepertutti.it/150330_quando-un-abuso-edilizio-non-e-sanabile

Autore:  Redazione

Sito Web: www.laleggepertutti.it

Share This

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other