Spese condominiali lasciate in sospeso dal venditore: l’acquirente rischia di dover pagare gli insoluti dell’anno precedente.

Se stai per comprare casa è opportuno che tu ti faccia consegnare, dall’amministratore di condominio, una dichiarazione in cui questi attesta l’assenza di debiti lasciati dal precedente proprietario. Questo perché, una volta che si è trasferita la proprietà, l’acquirente risponde insieme al venditore degli oneri condominiali da questi non corrisposti nell’anno in corso e in quello precedente. È quanto ricorda la Cassazione con una recente sentenza [1]

Se il venditore è moroso verso il condominio

Che succede se l’acquirente si accorge, solo dopo aver firmato il compromesso (meglio detto, in gergo tecnico, contratto preliminare) che il venditore ha lasciato in sospeso il pagamento di alcune mensilità delle spese condominiali? Può tirarsi indietro o può chiedere una riduzione del prezzo di vendita? Oppure deve prendersela con sé stesso perché non è stato sufficientemente avvenuto da informarsi in anticipo di eventuali pendenze con il condominio?

Continua su laleggepertutti.it al seguente indirizzo: http://www.laleggepertutti.it/133564_se-compri-casa-e-il-venditore-non-ha-pagato-il-condominio

Autore:  Redazione

Sito Web: www.laleggepertutti.it

Share This

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other